Sestiere di Castello Venezia

Sestiere di Castello Venezia

Il sestiere di Castello Venezia è il più esteso e il secondo per popolazione della città di Venezia ma anche l’unico a non affacciarsi sul Canal Grande. Fu uno dei primi nuclei abitativi di Venezia (V-VI secolo). La zona prende nome dal castello che vi sorgeva, con funzione di difesa dagli attacchi dal mare. A Castello inoltre si trova l’imponente edificio dell’Arsenale, per secoli il più grande del mondo.

La Basilica di San Pietro di Castello

Come tutta la città di Venezia, il sestiere di Castello Venezia si è formata nell’alto medioevo a partire da insediamenti distinti. Qui si trova la basilica di San Pietro di Castello sede vescovile fino al 1807, anno in cui Napoleone la trasferì nella basilica di San Marco, fino allora cappella del doge ed usata solo per eventi speciali.
All’inizio della sua storia era diviso nelle due isole Gemine e l’isola di Olivolo, unite in seguito a costituire il sestiere attuale.

Nel sesiere di Castello  potrete immergervi in un’atmosfera unica dove pulsa il cuore della vera Venezia

Se vi trovate a passeggiare in questo sestiere non potete non visitare chiese e monumenti ricchi di fascino e storia. L’antico Arsenale, marcato nel tessuto urbano da muraglie in cotto e torri quadrate, dal XIII secolo ha determinato la vita della Repubblica, il Museo Storico navale, anticamente sede dei Granai della Repubblica, ospita attualmente le memorie marinare di Venezia. La Chiesa di San Francesco della Vigna è opera di Andrea Palladio mentre la Chiesa di Santa Maria Formosa, voluta, secondo la leggenda, da San Magno, venne riedificata nel’XI secolo e quindi ricostruita sulle precedenti fondazioni nel 1492, mantenendo la pianta primitiva a croce greca. La chiesa si trova in uno dei più pittoreschi campi di Venezia, circondato da palazzi privati, di epoche diverse.

Il sestiere di Castello ospita l’esposizione della Biennale d’arte e l’unico parco della città, meta di relax per veneziani e non

Paragonando Venezia ad un pesce, Castello può rappresentarne la “coda”, essendo posto all’estremità est. Qui si respira la vera Venezia, tra banchetti di pesce fresco e negozi tipici, con la Biennale d’arte e il parco di Sant’Elena, unica area verde della città.

Non perdere l’occasione di soggiornare all’Hotel Bucintoro, situato proprio nel sestiere di Castello!