Palazzo Ducale Venezia

Palazzo Ducale Venezia

Oggi vi parleremo di una delle attrazioni più famose del mondo: il Palazzo Ducale di Venezia.

E’un edificio che sorge nell’area monumentale di ​Piazza San Marco, nel ​sestiere di San Marco​ e rappresenta uno dei simboli della città di ​Venezia​. Fondato dopo l’812 fu antica sede del ​doge​ e delle ​magistrature veneziane​ e ha seguito la storia della Serenissima, dagli albori sino alla caduta.

Sino a quel momento il Palazzo Ducale aveva ospitato, oltre all’Appartamento del Doge, la Sede del Governo e i Tribunali, anche le prigioni e il ponte dei sospiri. ​

Il ponte dei sospiri

​Proprio su quest’ultimo, all’origine del suo romantico nome ci sarebbe una leggenda secondo la quale i prigionieri che attraversavano il ponte prima di venire rinchiusi per sempre nelle prigioni, sospiravano gettando un ultimo sguardo alla città e alla sua laguna attraverso le piccole finestrelle del ponte, rimpiangendo la libertà perduta e magari l’amore che avevano lasciato fuori.

Il più famoso dei prigionieri che attraversò il ​ponte dei Sospiri ​fu il nobile ​Giacomo Casanova​, la cui fuga dalle famigerate e inviolabili prigioni dei Piombi rimane la più celebre tra le sue innumerevoli avventure di dongiovanni veneziano!

Le curiosità che riguardano il Palazzo Ducale di Venezia sono tantissime!

Per esempio, se si guarda la sua facciata dalla Piazzetta di fronte, si può notare come la nona e la decima colonna della loggia del primo piano non siano bianche ma rosse… Secondo alcuni le due colonne rosse erano il luogo dal quale il Doge assisteva alle cerimonie e agli spettacoli che si svolgevano in Piazza; sempre da qui, sembra venissero annunciate le sentenze di morte.

Si crede fossero anche usate nelle sentenze capitali degli aristocratici: il condannato veniva impiccato proprio fra le due colonne e restava appeso per diversi giorni, in modo che tutti lo potessero vedere. Le esecuzioni della gente comune solitamente avvenivano fra le due colonne della Piazzetta, in cima alle quali vediamo San Teodoro e il Leone di San Marco, ed è per questo che si dice che passarci in mezzo porti sfortuna… Occhio!

Per qualsiasi informazione potete rivolgervi alla Reception. Saremo lieti di organizzare la vostra visita.